Punto, linea e ...

 

 

 

 

 


Clicca qui per consultare il libro

 

Partendo da un libro di Cristina Cappa Legora abbiamo creato la nostra storia; l’idea era di costruire una serie di racconti per bambini insieme ai bambini.
Attraverso una serie di laboratori di musica, danza, comunicazione visiva etc. abbiamo stimolato i bambini in modo da farli “tuffare” dentro la storia. Da lì potevano raccontarci i luoghi e i personaggi che Linea e Punto, i protagonisti delle nostre avventure, stavano esplorando e incontrando durante il viaggio.
Le illustrazioni che supportano le storie sono state pensate come un richiamo al “mondo dell’arte” in modo da abituare l’occhio (non solo dei bimbi), all’incontro con l’arte, in questo caso l’arte visiva. Le immagini, oltre a richiamare Kandinskij, si rifanno anche Paul Klee, a Niki de Saint Phalle ed al suo splendido giardino dei Tarocchi che si trova nei pressi di Capalbio, allo “stile” di Hundertwasser e nell’ ultima storia le immagini richiamano Matisse.